Torino – Al via il Salone del Gusto 2010

Oggi si e’ svolta l’inaugurazione dell’8° Salone del Gusto, e nel pomeriggio toccherà alla 4° edizione di Terra Madre. Nel suo intervento inaugurale il presidente internazionale di Slow Food, Carlin Petrini, ha posto l’accento sulla grave crisi del settore agricolo, compresa la punta di diamante del vino: “Dobbiamo lavorare su nuove idee dando nuovo valore al cibo; la svendita dell’agricoltura é un grave segno di degrado”. Petrini ha poi attaccato ancora il mondo della distribuzione, come nei Saloni del Gusto precedenti, e ha richiamato la necessita di più informazione ed educazione: “Non si può ridurre tutto a un circo Barnum dove vincono solo i golosi. Meno spettacolo e più educazione. Dobbiamo fare in modo che una nuova generazione di giovani agricoltori torni alla terra. Oggi sono solo il 7% gli agricoltori sotto i 35 anni. Questo é grave. C’è bisogno di un’agricoltura 2.0. I giovani chiedono fiducia, meno burocrazia e accesso al credito. Non possiamo pensare a un’agricoltura di pannelli fotovoltaici al posto delle melanzane. Questi li mettano sui brutti capannoni che hanno costruito negli anni in mezzo alle campagne. Sono stupito che in questo grande dibattito la politica non intercetti l’opportunità di tornare alla terra. Guardiamo gli Stati Uniti: sta rinascendo una nuova generazione di contadini”. Infine una stoccata alla scienza, che non accetta il dialogo con il mondo tradizionale su un tema come gli ogm. Nel suo discorso inaugurale, invece, il ministro Galan ha annunciato che domani nel Consiglio dei Ministri ci sarà all’ordine del giorno la situazione dell’agricoltura, ma ha anche difeso la sua posizione a favore degli ogm.

Via Club di Papillon

Ecco il nostro racconto dell’ultima edizione


Potrebbero interessarti anche...