“Mignottocrazia: la sera andavamo a via Veneto“, il libro che fa tremare il palazzo…

Pare che la vera causa delle possibili dimissioni del ministro Carfagna sia proprio la pubblicazione del libro “Mignottocrazia: la sera andavamo a via Veneto“. L’autore è un “pentito” del PDL, l’on. Guzzanti, prima vicinissimo (nosostante i figli) al Cavaliere, ma dopo le note vicende di Piazza Navona decise di transitare nelle file del partito liberale. Per chi se ne fosse dimenticato, lo scorso anno, la Guzzanti (figlia), nel corso di un comizio appunto a piazza Navona, convocato da Tonino Di Pietro, attaccò Mara, usando espressioni molto pesanti, e fu citata, in sede civile, dalla parlamentare. All’indomani di quello scontro, Guzzanti senior prese le difese della figlia e le distanze da Berlusconi, si dimise dal partito del Cavaliere e decise di raccontare vicende, sino ad allora, top-secret. (fonte DAW)

In queste vicende pare si narri come le “politichesse” abbiano usato tutto il loro appeal, ma molto altro ancora, per fare carriera e magari avere un incarico di ministro. Questa pratica il giornalista politico la definisce appunto “mignottocrazia” che nulla a che vedere con la meritocrazia (almeno per come la intendiamo noi) che fino ad oggi ha riempito la bocca prima del ministro Brunetta e poi del ministro Gelmini e chissà di quanti altri ancora.

Ma siamo ancora alle indiscrezioni, prima di sentenziare aspettiamo di avere in mano il libro e di leggere come l’autore descrive le ascese politiche nei palazzi di potere…
Secondo noi ne leggeremo delle belle!!!

Potrebbero interessarti anche...