Google modifica il contratto fra publisher e gli annunci adsense

I publisher che ospitano sulle proprie pagine la pubblicità adsense del colosso google in questi giorni stanno ricevendo un lettera che li avvisa che dal 22 marzo cambia il contratto. Pare che alla base di questa modifica vi sia la crisi che sta colpendo anche il gigante Google, la dimostrazione è nel crollo dei titoli in borsa. Di questo se ne sono accorti anche i publisher che hanno registrato un evidente calo nei ricavi.

Andiamo a vedere quali sono alcune delle modifiche più importanti apportate, per farlo ci serviamo di un post pubblicato da “gekissimo“:

1.E’ possibile inserire gli AdSense Google e i Referral anche nelle pagine di errore e di registrazione.
2.Si possono inserire gli “AdSense per la Ricerca” anche in quelle pagine web che non hanno nessun altro contenuto oltre al campo di ricerca.
3.Si possono inserire Ads Google associati a più account AdSense in una stessa pagina.
4.Gli Adsense Referral possono essere inseriti anche nelle pagine che non presentano altri contenuti.
5.Non dovrete rivelare ad alcun terzo le informazioni ricavate dalle Funzionalità Beta, l’esistenza di Funzionalità Beta non pubbliche o la facoltà di accedere a Funzionalità Beta.
6.Riconoscete ed acconsentite a che Google possa, senza dovervi ulteriori comunicazioni, conferire ad organizzazioni caritatevoli selezionate da Google tutti i fondi, pagamenti e altre somme relative al Programma AdSense che sono possedute da Google e che vi sono dovute ma che Google non è in grado di pagarvi o consegnavi a causa dell’Inattività del vostro account.
7.Le vostre norme sulla privacy dovranno includere informazioni relative alle opzioni di gestione dei cookie.

Tutti i fruitori del servizio AdSense devono accettare queste nuove condizioni entro il 25 maggio, data di scadenza oltre la quale l’account verrà disabilitato.

Qui trovate il [LINK ] che vi porta al nuovo contratto, leggetelo anche voi.


Potrebbero interessarti anche...