Dimagrire: meglio non seguire le diete fai da te (meglio non seguirle in generale)

Dimagrire in fretta: meglio non farlo con le diete fai da te. Su QN e sulle pagine Salute di Repubblica oggi incalza l’argomento tipico della stagione primavera/estate, ovvero come perdere i chili di troppo. Dai dati emersi all’ultimo congresso dell’Associazione Nazionale Dietisti (Andid) molti prediligono prima diete fai da te per poi lanciarsi sconfortati nei consigli di un medico per recuperare la delusione. Il consiglio che arriva proprio dai dietisti è di mantenere sempre un corretto regime alimentare e seguire alcune semplici regole: limitare a 2 volte a settimana il consumo di formaggi, sughi ricchi o salse; non saltare i pasti; mai sommare nello stesso piatto alimenti con uguale funzione nutritiva (come carne+formaggio o pane+pasta o pane+patate); se proprio non si riesce a dire di no ai dolci mangiarli alla fine di un pasto in cui si è rinunciato a pane e pasta oppure consumarli a colazione e non a merenda. Tra le regole per restare in forma appare poi il Bon Ton a tavola. I suggerimenti: tenere la schiena diritta, mangiare lentamente e rimpicciolire le porzioni. Perdere chili non è solo un must primaverile: secondo uno studio del professore di Psicologia della Kent University, John Gustad, aiuterebbe anche a migliorare la memoria.

via Club di Papillon

Prima dell’estate sveleremo il metodo che stiamo seguendo noi di ARL, metodo che in soli 20 giorni ci ha permesso di perdere parecchi chili (5), mangiando veramente tutto fino a saziarci.


Potrebbero interessarti anche...