TFA, qualcosa si muove, nei giorni scorsi – come avevamo anticipato – i Direttori Regionali hanno preso contatti con le Università per un primo confronto sull’avvio dei nuovi percorsi formativi per la docenza di cui al DM 10 settembre 2010, n. 249, sia per quanto riguarda i corsi di laurea magistrale che i corsi di TFA previsti dalle disposizioni transitorie di cui all’art. 15.

Ma come sapevano i corsi saranno attivati laddove ci sono posti vacanti anche in previsione dei pensionamenti, proprio per questo motivo il MIUR ha fornito alcune tabelle che individuano il “fabbisogno formativo” per il triennio 2012/13-2014/15, prendendo in considerazione le prevedibili disponibilità di posti determinate appunto dalle cessazioni dal servizio e il numero degli aspiranti già oggi in possesso di abilitazione e inclusi nelle graduatorie ad esaurimento.

I posti diponibili saranno di circa 40.000 unità sudduvisi fra posti comuni e di sostegno e per tutti gli ordini di scuola. La nota tristissima riguarda gli ITP, come abbiamo sempre scritto, nel prossimo triennio non ci sarà nemmeno un’attivazione per la tabella C. tuttavia si tratta di dati su cui riteniamo sia necessario un ulteriore approfondimento; tuttavia sui docenti di laboratorio una cosa però vogliamo dirla: i signori del MIUR e i sindacati patinati si sono dimenticati che esistiamo e che da 60 anni mandiamo avanti l’istruzione tecnica e professionale con dedizione ed impegno.

Scaricate il file in formato excel con il “fabbisogno formativo” suddiviso per regioni e per classi di concorso [LINK]