Ecco come utilizzare correttamente Twitter – Le regole da seguire


Twitter è uno straordinario strumento di informazione in tempo reale, ecco perchè va utilizzato nella giusta maniera. A differenza dei blog che permettono di scrivere fiumi di parole, il micro-blogging consente l’invio di soli 140 caratteri che devono contenere tutto, insomma l’estrema sintesi dei vostri pensieri o del vostro racconto. A questi caratteri potete includere un link che vi rimanda ad una notizia o ad un sito. Oltre alle informazioni, Twitter è anche una fonte di divertimento e se volete aumentare i vostri follower (ovvero chi vi segue sul social-network) dovete muovervi su questi due assi (notizie e divertimento n.d.r). Lo conferma uno studio della Carnegie Mellon University, del Mit e del Georgia Institute of Technology che ha creato all’abbisogna il sito “Who Gives a Tweet?” e da un’indagine condotta con i propri utenti ha stilato quelle che sono le otto regole d’oro (e di buon senso) per essere considerati un buon utente Twitter. A proposito noi su Twitter ci siamo, se voltete seguiteci, diventate i nostri followers, ci trovate qui https://twitter.com/LiborioButera.

Intanto ecco le regole consigliate “Who Gives a Tweet?”.

1) Una notizia vecchia non è una notizia Twitter enfatizza l’infor mazione in tempo reale, le notizie invecchiano in fretta.
2) Aggiungete un vostro contributo Per appassionare i vostri lettori, aggiungete un’opinione, un fatto pertinente o qualche altro commento prima di retwittare
un tweet.
3) Siate brevi. I post su Twitter sono limitati 140 caratteri, ma i follower apprezzeranno se sarete ancora più concisi. Usare meno caratteri lasciando spazio nei post, vi
permetterà inoltre di avere feedback più soddisfacenti
4) Non esagerate con le tag L’abuso di #hashtag, @citazioni e abbreviazioni rende i tweet difficili da leggere – la “sintassi” specifica usate bene, naturalmente,
è molto utile. Se ponete una domanda, l’aggiunta di una hashtag permetterà a tutti di seguire meglio la discussione.
5) Tienilo per te I commenti da “uomo della strada”, su cosa si è fatto o cosa si è mangiato, non interessano a nessuno.
6) Spiegate il contesto Tweet troppo brevi non permettono a chi legge di capirne il significato. Un link a un post da un blog o una foto, senza altre informazioni,
viene considerato una comunicazione monca.
7) Non lamentatevi I sentimenti negativi non sono gra d i t i .
8) Siate ficcanti Le testate professioniste che vogliono portare i propri follower a cliccare sui loro link, non devono dare ogni notizia e informazioni nei singoli aggiornamenti.

Potrebbero interessarti anche...