Piemonte, nuove professioni – Al via il progetto “Agritata”

Per accudire al meglio i bambini e creare nuove opportunità lavorative alle donne nasce la figura dell’Agritata. Il progetto è partito ufficialmente in Piemonte e mira a sopperire alle carenze dell’Assistenza infantile statale, garantendo la personalizzazione del servizio, la flessibilità dell’orario, la capillarità del servizio sul territorio, la conciliazione dei tempi della vita famigliare e lavorativa. Si tratta di un servizio molto diffuso in alcune aree del Nord Italia, in particolare nel Trentino Alto Adige, e si basa proprio sull’accoglienza di bambini all’interno della famiglia e della casa nel contesto dell’azienda agricola. Il progetto sperimentale (che durerà tre anni) parte con 30 candidate Agritate su tutto il territorio regionale: saranno tenute a frequentare il corso di formazione obbligatorio di 400 ore per potere poi rendere operativo il servizio. Le Agritate accoglieranno bambini dai tre mesi ai tre anni con un progetto pedagogico specifico che porti alla riscoperta della natura, della stagionalità e dell’eccellenze dell’agricoltura.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...