AID – TRAVOLTI IN UN PARLAMENTO STRAVOLTO DA UNA FASE CONVULSA

Riportiamo qui su A Ruota Libera il comunicato dell’AID a firma di Paolo Grillo

Lo dico tempestivamente e quindi in estrema sintesi.

1. In trentanni che seguo “a latere” l’attività parlamentare per le questioni sindacali non ho al momento memoria di una confusione e contemporaneamente un esproprio nei lavori come quella vista in questo duplice passaggio Camera-Senato.
2. Questa situazione palesemente risente del tentativo “molto risoluto”del Governo Monti di “cambiare l’Italia” – Paese che vive certamente una fase di davvero grande difficoltà (a prescindere dallo “spread”su o giù) – a suon di decreti legge ultraincalzanti e diktat sui testi che rendono stravolto il lavoro parlamentare.
3. In questo contesto, ai nostri emendamenti e ordini del giorno è successo di tutto nel doppio passaggio parlamentare (presentazione, dimenticanza, approvazione, ritiro, confusione, alla fine dichiarazione di inammissibilità) tranne che bocciatura: ma alla fine niente è comunque passato e quindi siamo di nuovo al chiodo!

Bisognerà ricominciare tutto da capo!
Ma stavolta davvero con metodi e struttura e prospettiva adeguati alla difficoltà del momento – italiano prima ancora che scolastico e/o categoriale
E’ questo il taglio e l’impegno da assumere, con chi ci sta, ad ogni livello.
E assai presto, se vogliamo – NOI!– “cambiare chi non cambia l’Italia” e quindi poter cambiare veramente tutto il vero “casino” in cui Paese, Parlamento, scuola e infine categoria sono stati condotti.
Per tutto questo e insieme per il risultato specifico, siamo impegnati.

Martedì 27/3/2012 ore 19

Paolo Grillo

Potrebbero interessarti anche...