Crisi di identità – Il PD milanese in difesa della potente multinazionale del fast-food

Difendere il McDonald’s, cuore proletario nel centro di Milano. Sembrano affermazioni di un’altra epoca quelle di alcuni consiglieri del Pd milanese schierati a difesa della multinazionale dell’hamburger sfrattata da Prada nella Galleria Vittorio Emanuele. “McDonald’s in galleria – ha detto Mattia Stanziale, presidente della commissione bilancio del Pd – è una presenza “democratica” perché permette a tante persone di potersi sedere nel Salotto di Milano pagando cifre accessibili”. Il presidente della commissione Antimafia David Gentili va ancora oltre: “Che McDonald’s se ne vada è un di meno per il centro della città. Il suo Salotto dovrebbe essere per tutti invece di diventare più inaccessibile alla gente comune”. (Il Giorno) (Ma perchè, non si può passeggiare sotto la galleria? Non si può prendere un caffè o un aperitivo? E secondo questi signori ci vuole veramente McDonald’s per garantire qualcosa? E che cosa? Dire che tutto questo ha il sapore di una demagogia spicciola, sarebbe il meno, la cosa più grave è la povertà di idee che girano intorno al ruolo che deve avere Milano. Che tristezza!)

via Club di Papillon

Twitter: @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...