Vivere a lungo – Il segreto è una dieta povera

Una dieta povera per vivere più a lungo. Negli animali di laboratorio – spiega sulla Stampa il professor Fontana – a una riduzione dell’introito calorico del 40% corrisponde un aumento degli anni di vita del 50%. “Il fatto straordinario – continua il professore – è che le cavie sottoposte a questo regime sono anche più sane e hanno una riduzione di tutte le patologie”. La restrizione calorica consiste nel mangiare cibi ricchi di nutrienti, ma poveri di calorie ovvero frutta e verdura, piccole dosi di latticini e carne magra e un apporto di pesci, cereali integrali, legumi, noci e semi. Verdure e frutta secca come base per non invecchiare è una delle idee contenute nel libro di Umberto Veronesi “Verso la scelta vegetariana” che propone come vivere bene con frutta e verdura colorata, riso integrale, ma anche uova, latte, formaggi, poca carne e con un ingrediente fondamentale come l’omega 3 contenuto in pesce azzurro, salmone e tonno, che funziona in perfetto equilibrio con gli omega 6  vegetali.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...