400 mila lavoratori in meno, sono quelli delle partite IVA

I dati sono allarmanti: dal 2008 al giugno del 2013 hanno cessato l’attività ben 400 mila lavoratori indipendenti. In questi cinque anni e mezzo di crisi economica la contrazione è stata del 6,7%. Sempre nello stesso periodo di tempo, ogni cento lavoratori autonomi, ben 7,2 hanno chiuso i battenti.
Al di là di molti stereotipi le cosiddette “partite Iva” nascondono molto spesso condizioni di sotto impiego e lavoro sottopagato in situazioni di sostanziale dipendenza.
Oggi la crisi morde inevitabilmente i settori a più basso margine di reddito.
Al 30 giugno di quest’anno il cosiddetto popolo delle partite Iva ammonta a 5.559.000 lavoratori.

I dati sono stati resi noti dalla CGIA di Mestre e ripresi un po’ da tutti i sindacati. L’Italia è in caduta libera, altro che crescita.

Potrebbero interessarti anche...