PAS e Diritto allo studio- Sarà distribuito dagli USR in base alle esigenze dei corsisti

Dall’incontro con il dott. Chiappetta e il CONITP è emerso quanto segue.

Per quanto riguarda il diritto allo studio il direttore del MIUR ha confermato ciò che il CONITP aveva già proposto e discusso in una precedente riunione , e cioè , che sarà esteso a tutti i candidati e non si terrà conto del 3% previsto dalle normative vigenti in materia delle quote del diritto allo studio , però il direttore ha specificato che ai candidati non saranno attribuite 150 ore ciascuno ma gli USP distribuiranno le ore , in base alle esigenze , tra tutti i candidati , quindi , ciò significa che potrà essere stabilita una quota forfettaria ( tipo 40/50 ore ) per permettere la partecipazione a tutti ai corsi PAS visto che parte del percorso potrà essere attivato in modalità telematica e non in presenza.

Potrebbero interessarti anche...