PAS e ITP – Facciamo il punto

A che punto sono i PAS per gli ITP? Partiranno? Non partiranno? Le università le attiveranno mai?

Sono tutti interrogativi che in questi giorni si stanno ponendo i docenti di laboratorio precari, peccato che si fermino ancora agli interrogativi e non si attivino per cercare di risolvere la loro situazione.

Molti si aspettano che siano gli altri a farlo per loro, ma gli altri hanno già fatto molto e sono pure stanchi. Largo ai giovani si deceva un tempo.

Ma superiamo la polemica che più che altro vuole essere da stimolo e facciamo il punto.

La questione è questa:
– le università non vogliono attivare i corsi perchè non sono attrezzate per formare i docenti di laboratorio
– i numeri in alcuni casi non sono sufficienti per attivare i corsi
– i tagli in organico fanno poi il resto

Le soluzioni:
– si sta cercando di risolvere la questione università affidando alle scuole la parte tecnico-pratica
– per alcune classi di concorso dove non è prevista l’attività di laboratorio i corsi partiranno assieme agli altri
– gli interessati se non iniziano a fare pressione rischiano di veder partire in estremo ritardo il loro treno

Queste sono le informazioni in nostro possesso e ancora una volta le mettiamo a disposizione della categoria con la speranza che i diretti interessati si sveglino ed inizino a sollecitare intanto il MIUR nella persona del dott. Chiappetta, ma anche il capo del Dipartimento per l’Università l’AFAM e per la Ricerca, dott.  Mancini.

Detto ciò siamo convinti che i PAS siano un diritto e che lo Stato DEVE trovare il modo di attivarli anche per gli ITP.

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Susan ha detto:

    Ma perchè non partono corsi per conversazione in lingua? Non servono i laboratori .

  2. Gianluca ha detto:

    Come posso contattare il dott. Chiappetta?

  3. paola ha detto:

    Sono un’insegnante di laboratorio classe C300 (in esubero), DOP da tre anni e non sono l’unica. Ho chiesto di fare il corso di specializzazione sul sostegno e non sono stata inclusa perché hanno dato precedenza ai più giovani ( anche di pochi giorni). Mi stupisco che si parli ancora di docenti di laboratorio precari quando già quelli di ruolo sono DOP e non sanno cosa faranno nei prossimi anni.
    Largo ai giovani va bene ma i vecchi? e per vecchi intendo dai 4 ai 50 anni.

  4. Patrizio ha detto:

    Lavoro come ITP di Elettrotecnica già da qualche anno e per quanto riguarda la nostra classe di concorso (C270) non è partito il corso nella nostra regione in quanto mancava una persona al raggiungimento delle 10 unità minime.
    Il 21/01/2014 l’USR ha deliberato il nulla osta verso altre regioni per tutte quelle classi di concorso non attivate come la mia… un comportamento che porta a pensare ad un atteggiamento menefreghista, degno del miglior “Ponzio Pilato”, piuttosto che alla reale possibilità di rispondere alla nostra problematica (“qui i corsi non partono, arrangiatevi e cercateli da un’altra parte”).
    Purtroppo dalle informazioni in mio possesso sembra che su tutto il territorio nazionale esista una sola università che attiverà i corsi di abilitazione sulla mia disciplina… peccato che si trovi a più di 600 km da dove abito (e da dove lavoro) e richiedano pure la frequenza obbligatoria!
    Ovviamente taccio sull’iscrizione… un investimento economico non indifferente per le mie forze.
    Da un calcolo molto approssimativo ho realizzato che sulla mia classe di concorso si parla di abilitare non più di 150 persone… un numero talmente esiguo che non ha chiaramente neppure la forza di poter intraprendere, da soli, qualsiasi iniziativa che possa portare a dei risultati.
    Forse il mio commento non risulterà, ai più, lineare… d’altronde la situazione è davvero così ai limiti del grottesco che scrivere un commento sintetico non inquadrebbe appieno la realtà.
    Che dire… in bocca al lupo!

  5. Patrizio ha detto:

    PS: nella foga, ho dimenticato di inserire che le 150 unità sulla mia disciplina sono da calcolarsi su scala nazionale.
    Grazie.

  1. 21 gennaio 2014

    […] Intanto avevo invitato i precari ITP a coalizzarsi e a difendere i loro diritti non posso che rimandarre tutti a quel post (http://www.liboriobutera.com/2014/01/14/pas-e-itp-facciamo-il-punto/) […]