NATO: ESERCITAZIONE per provocare?

Si parla di diplomazia come unico mezzo per la risoluzione del problema UCRAINA, ma  forse non è cosi, Gli STATI UNITI, iniziano una capillare esercitazione nell’Europa dell’Est, con l’ausilio di truppe Italiane, Tedesche, Canadesi, Olandesi, forse anche altri paesi Orientali  partecipano attivamente. Come interpretare questo atto, che dovrebbe intimidire la Russia e che invece può essere una provocazione con conseguenze preoccupanti per l’intera EUROPA.

Tutto ha avuto inizio dalle ambizioni tedesche di annettere l’UCRAINA nell’U.E. il suo mercato faceva gola ai tedeschi, ma a lungo andare la Russia non poteva stare ferma a guardare, in fondo, geograficamente l’UCRAINA e’ un paese orientale, uno  dei componenti della ex  Repubblica Socialista Sovietica e tra i suoi abitanti ci sono molto più filo-russi di quelli filo-occidentali. Credo che si dovrebbe andare  avanti con molta delicatezza e trovare un accordo per evitare morti inutili, ma i morti di guerra contano pochissimo per chi vuole comandare e fare i propri interessi. La Mogherini non si faccia trascinare in una strada che porta solo danno a tutti. Sia diplomatica come  è giusto che sia, abbiamo altri problemi noi Italiani  NON VOGLIAMO anche questo, non  ci interessa l’egemonia sui  territori, ma solo quello della Libertà, quindi non un’annessione dell’UCRAINA ad oriente oppure ad occidente.

Potrebbero interessarti anche...