8 ottobre, per la borsa sarà un lunedì nero?

Seguo sempre con attenzione le riflessioni di un mio amico, Salvatore Spataro. Persona in grado di leggere fra le linee della politica e lo fa con grande fiuto.

Proprio 5 minuti fa, sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Domani con molta probabilita’ sara’ Lunedi nero, la germania mettera’ in atto l’attacco ai depositi bancari, lo spread si innalzera’ di 100 punti, la borsa perdera’ un buon 3%, non credo che ci salveremo da questo vile e miserabile gioco dove la politica italiana, ad eccezione dei 5 stelle e lega, sono d’accordo, come sempre con la finanza europea”.

Preventivando dunque il disastro sui mercati con il conseguente crollo della borsa italiana ed un innalzamento dello spread di ben 100 punti. Se ciò dovesse verificarsi si tratterebbe di un attacco feroce, una sorta di guerra finanziaria che ci vede – come sostengono molti economisti – nel mirino dei potentati della finanza, ma cosa ben più grave è che ci tengono, per dirla alla Camilleri, per i cabasisi.

Spero con tutto me stesso che l’amico Salvatore sbagli previsione, però volevo dargli lo stesso visibilità qui sulle mie pagine.

Potrebbero interessarti anche...