Ecco come riconoscere le erbe spontanee commestibili e officinali

Una bella iniziativa quella di Domenico Oliveri e Piero Casola. I due hanno messo assieme il primo la capacità di divulgare attraverso i social network, il secondo ha messo a disposizione le proprie conoscenze in materia di erbe spontaee e antiche.

Piero Casola da anni infatti si occupa di produzione di aloe arborescens e della preparazione della famosa ricetta di padre Romano Zago utilizzata per attutire gli effetti negativa dei pazienti in cura con Chemio terapia.

La campagna siciliana e le erbe spontanee che fanno bene alla salute

I due hanno coinvolto alcuni anziani saggi cattolicesi come Pietro Calandrino e Giuseppe Ferrara. Il primo noto innestatore locale, il secondo ex allevatore. Entrambi hanno trascorso la loro intera esistenza in aperta campagna affinando le conoscenze delle varie erbe spontanee commestibili e medicinali.

Le varie borragine, a burrania in dialetto siciliano, la sinacciola, l’erba spaccapietre utile per disintegrare i calcoli renali e così via. Da quella giornata ne è nato un video che ho voluto condividere sul mio blog affinchè chi non è iscritto al canale ufficiale di cattolicaeracleaonline può visualizzarlo ugualmente attraverso il mio canale YouTube.

Il filmato è interessante, ne consiglio dunque la visione, magari correggendo alcuni possibili “errori”.

Le erbe spontanee commestibili e salutari

Potrebbero interessarti anche...