nel 2051, 11 milioni di italiani in meno

Se l’Eurostat voleva rovinarmi la giornata c’è riuscita. Dall’indagine demografica che ha condotto, è emerso un dato agghiacciante: nel 2051 ci saranno 11 milioni di italiani in meno! Mi sono venuti i sudori freddi e a tratti vampate di calore: 11 milioni di nostri connazionali in meno! Ma la popolazione dell’Italia diminuirà solo di 5 milioni perché 6 mila saranno “sostituiti” dagli extracomunitari. L’Ufficio statistico dell’Ue stima che la popolazione italiana passerà dagli attuali circa 58 milioni a poco meno di 52,5 milioni nel 2051. Nel cinquantennio preso in considerazione, si prevede che ci saranno circa 20,5 milioni di nascite a fronte di oltre 31,5 milioni di decessi con un saldo negativo di 11,2 milioni. Un altro dato significativo è che a metà del secolo ci saranno due persone in età da lavoro per ogni pensionato, a fronte delle quattro attuali. Da questi numeri si evidenzia quanto sia necessaria l’attivazione di una politica che favorisca  la ripresa delle nascite se questa tendenza non è radicalmente sovvertita si rischia, nel giro di qualche secolo, la completa scomparsa della razza italiana.

Potrebbero interessarti anche...