Uno dei tanti dilemmi di A Ruota Libera

Carissimi amici di A Ruota Libera, per questo giro vogliamo condividere con voi un curioso dilemma. L’estate scorsa il prezzo del petrolio aveva toccato quasi quota 150 Dollari al barile e il prezzo del gasolio fu di circa 1,50 Euro al litro. Ultimamente il primo ha avuto un crollo, stabilensosi intorno ai 40 Dollari al barile. A

questo punto, cosa avremmo dovuto aspettarci in base al criterio della proporzionalità tra i due termini? Di sicuro un prezzo del gasolio che quanto meno rispecchiasse quello della materia prima, ovvero decente. E invece? E invece, eccoti che il costo alla pompa è ancora al di sopra dell’Euro per litro.

Pertanto ripetiamo: chiunque voglia dire la sua e voglia tentare una risposta, può azzardare in questo blog.

4 Replies to “Uno dei tanti dilemmi di A Ruota Libera”

  1. Non puoi fare il conto sul totale del prezzo: il 70% circa di esso è costutuito da imposte e molte di queste non proporzionali ma fisse. Se consideri che il prezzo del petrolio incide solo per il 30% o poco più già trovi qualche risposta.

  2. Temo non sia solo questione di prezzo del carburante ma di tutte le materie prime che dopo essere cresciute in termini di costo inesorabilemte con l’ascesa del prezzo del petrolio, ora tardano nella discesa che ridarebbe fiato alla nostra economia. Ancora un po’ e sarà troppo tardi e tutti ne pagheremo le conseguenze.

Comments are closed.