Single: la spesa è più cara!

Coldiretti ha fatto quattro conti nelle tasche altrui. E da una recente indagine è emerso che i single sborsano quasi il doppio per la spesa quotidiana, rispetto alla media delle famiglie italiane. Ne risulta che una singola persona spende 312 euro al mese rispetto ai 190 euro mensili di una famiglia-tipo composta da 2,5 persone.

Dall’Istat emerge che sono circa 6 milioni le “famiglie” con un singolo componente e questa cifra tende ad aumentare. Il motivo principale di questo (quasi) raddoppio della spesa, sta nel fatto che le confezioni di prodotti, destinati al consumo della singola persona, sono più care. Oppure il più delle volte si è costretti a rifornirsi di una maggior quantità di alimenti perché mancano i formati ridotti.

Alcune cifre aggiunte dalla Coldireti: carne (65 euro), ortofrutta (61 euro), pane, pasta e derivati dai cereali (52 euro), latte, yogurt e formaggi (42 euro), bevande (29 euro), pesce (25 euro), zucchero, caffe’ (24 euro) e per ultimo oli e grassi (14 euro).

Bisogna ricordare inoltre i numerosi sprechi di cibi iniziati, spesso dimenticati nel frigo e destinati a riempire la pattumiera.

Infine sempre meno è il tempo dedicato alla preparazione dei pasti; ecco quindi l’incremento di vendite dei piatti pronti, che possono costare anche cinque volte in più rispetto alle materie prime utilizzate.


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Liborio Butera ha detto:

    Ciao Lorena e benvenuta