Il governo si accanisce sui diversamente abili e sui docenti di sostegno

Svelato come il governo cercherà di tagliare alla fonte altre cattedre di sostegno, lo farà cambiando in peggio i criteri di “certificabilità” della disabilità e attaccando quindi il diritto allo studio di migliaia di alunni diversamente abili.

Di fatto il sostegno, tranne per pochi casi gravi, è abolito. Dopo i precari, dunque un’altra “mazzata” ai soggetti più deboli, ovvero gli allievi diversamente abili. A stabilire questo taglio sarà l’art. 10 della manovra finanziaria e andrà ad agire sul riconoscimento della percentuale di invalidità e la relativa corresponsione di un eventuale indennizzo.

Lo spiega con esattezza il sito Prestiti Finanziari, raggiungibile cliccando questo [LINK]


Potrebbero interessarti anche...