E’ il PD la vera stampella della Lega?


Certo proprio uguali non sono, però diu somigliare si somigliano e anche molto. Ci riferiamo al PD e al PDL. A dirlo non siamo certamente noi, ma Umberto Bossi che ha parole al miele per il partito di Bersani, ma anche per qualche suo importante esponente. La dichiarazione è oggi sul Corriere della Sera e recita grossomodo così: il federalismo è passato grazie all’astenzione del PD. Prosit!
Noi che elettori del PD non lo siamo: ci chiediamo, ma dovranno chiederselo ancor di più chi ha votato il PD (meno L), cosa sarebbe successo se i loro rappresentanti invece di astenersi avessero votato NO?

Certamente – pensiamo noi – c’erano i presupposti per una possibile crisi all’interno della coalizione di governo o quanto meno sarebbero sorti dei malcontenti, ma cosa più bella, si sarebbe preso atto del fallimento politico di quella che per certi aspetti si presenta come un’armata brancaleone. Peccato che il PD gli abbia offerto la stampella dunque non potremmo mai scoprirlo. Inoltre ci spiace prendere atto che, secondo molti paladini pidini, il partito di Bersani & Co. resta ancora la prima forza di opposizione. Si – diciamo noi – di opposizione verso i cittadini. Meditate… gente, meditate

Qui allegato al post l’articolo del Corriere della Sera di oggi, abbiamo preferito mostrarlo nella versione cartacea, così rende meglio l’idea.


Potrebbero interessarti anche...