Il bel tempo al Nord ha favorito le gite fuori porta, pero’ quanto spreco

Il bel tempo pasquale ha incrementato le gite fuori porta e a beneficiarne sono stati i grandi siti turistici e le aziende agrituristiche. Torino e la Reggia di Venaria hanno stabilito un record, attraendo fin da sabato circa 26mila visitatori con molte presenze in più rispetto allo scorso anno, grazie anche alla mostra “Bella Italia“. Il successo del weekend sarebbe ricaduto anche sugli agriturismi, come scrive Il Sole 24 Ore riprendendo una stima di Confesercenti che parla di 500mila presenze, contestate però dalla Confagricoltura, che, totalmente in controtendenza, avverte un calo dell’8% di prenotazioni rispetto al 2010. Le cifre però non sono facilmente calcolabili secondo la Cia, perché quasi tutte le strutture hanno un sito e i clienti prenotano direttamente senza poter essere monitorati. Soddisfatto anche il presidente di Terranostra Tulio Marcelli, che, sempre su Il Sole 24 Ore, fotografa le caratteristiche di un agriturismo moderno anticipando l’identikit tracciato sul prossimo numero di Papillon. La Coldiretti su Qn lancia però l’allarme sul cibo rimasto nei frigoriferi dopo Pasqua: lo spreco si aggira sul miliardo di euro e per questo suggerisce le ricette del recupero degli avanzi come polpette, pizze farcite, ratatouille e macedonia. Questo grande tema sarà anche al centro dei due incontri di Papillon a Squisito venerdì 29 aprile: il primo con Alberto Bettini della Dispensa di Amerigo alle ore 17.00 e il secondo, alle ore 19.00, con Anna Dente dell’Hosteria di San Cesareo.

via Club di Papillon


Potrebbero interessarti anche...