Vinitaly 2011 – Chiude i battenti l’edizione più calda di sempre

Cala il sipario sul Vinitaly più caldo della storia, che ha segnato una buona affluenza di pubblico (+10%), soprattutto straniero. Oggi è la volta dei ristoratori. E a proposito di ristoratori, la performance odierna ai ristoranti d’autore è affidata a Norbert Niederkofler del Rosa Alpina St Hubertus di Badia (Bz). Tante le visite dei ministri. Da Romano a Galan alla Brambilla ed oggi è atteso il ministro Sacconi. Nel weekend i giornali hanno raccontato della visita della Brambilla in double face: da una parte quella ufficiale dove avrebbe siglato un accordo sul turismo enogastronomico (?) dall’altra il suo arrivo in fiera, in ritardo, col ministro Romano, che gentilmente attende la collega senza rilasciare interviste alle tivù, in segno di rispetto, mentre lei le sta facendo fuori dalla fiera. Poi si siedono al tavolo e la Brambilla chiede una Coca Cola, tra l’imbarazzo generale e il divertito. Ieri mattina, grande festa per l’assegnazione del premio Agrifood-Golosario, che ha visto sfilare i migliori protagonisti del gusto. Il vicepresidente di Fiera Verona Valente ha annunciato che questo spazio diventerà nel tempo ancora più importante, mentre Paolo Massobrio ha rilevato come il mondo del gusto abbia seguito il medesimo percorso della testa di ponte che è stata il vino. Esordio anche di nuovi microbirrifici accanto a 10 storici, che ad Agrifood hanno creato una sezione a se.

via Club di Papillon


Potrebbero interessarti anche...