Anche Heinz Beck e Antonello Colonna sposano la filosofia del “Doggy Bag”

Si sta diffondendo nel nostro Paese (Oltreoceano è una prassi consolidata) l’abitudine a portarsi a casa gli avanzi della cena consumata al ristorante. Tra gli chef che già hanno abbracciato questa nuova filosofia, spiccano Heinz Beck e Antonello Colonna. Ma non mancano casi ancora più eclatanti come quelli di Michelle Obama e il suo “doggy bag please” al G8 de L’Aquila, o l’esempio più recente della Regina Elisabetta II che ha invitato gli ospiti del ricevimento del nipote William a portare via con sè ciò che rimaneva della torta nuziale. Quindi, da una lato l’attenzione alla crisi (oltre 37 miliardi di euro di cibo sprecati all’anno secondo Coldiretti), dall’altro l’aspetto poco “chic” della vicenda. Nel nostro Paese è stata addirittura bandita una gara ufficiale per scegliere il “packaging” ideale da consegnare ai visitatori del prossimo Expo 2015. Su Il Giornale, invece, lo chef veneto Marco Squizzato ci parla del suo libro “Un rompiscatole in cucina” dedicato alle sue preparazioni culinarie regionali realizzate però con i cibi rigorosamente in scatola. Tra le motivazioni che lo hanno spinto a formulare queste ricette controtendenza, il fatto che sono “sane, veloci, fantasiose, e che utilizzano un elemento presente in tutte le nostre cucine…”. (Cosa non si fa per un briciolo di pubblicità).

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...