I bambini devono ritornare a giocare all’aperto

I bambini devono imparare i giochi all’aperto, come si faceva un tempo, perché formativo del loro carattere. La tesi, accarezzata da tempo sul libro Adesso, è di Anna e Albertina Oliverio Ferraris, rispettivamente psicologa e docente di filosofia della scienza, che hanno dato alle stampe A piedi nudi nel verde, libro scritto per spiegare quanto i bambini abbiano bisogno di movimento. “Senza senso della natura, aria e fisicità – spiegano le autrici su Repubblica – i bambini diventeranno grassi e infelici”. Tra i giochi consigliati: arrampicarsi e costruire case che danno piacere fisico e affermazione della propria abilità; poi fare la lotta per imparare fino a dove possono spingersi; nascondino che interessa il piacere di esercitare l’astuzia; sporcarsi con acqua e terra che dà una sensazione della materia e fare giochi dove si perde l’equilibrio perchè aiuta a gestire l’emozione. Sempre in tema bambini, Ciro Vestita su QN consiglia la merenda perfetta: pane e pomodoro che contengono una quantità ideale di micronutrienti e vitamine.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...