Introvigne a Biella per la Chiesa perseguitata

Si parla troppo poco di un triste primato, quello che spetta ai cristiani perseguitati nel mondo. Le stime riportano che essi sono la minoranza più perseguitata. 105.000 morti all’anno,uno ogni cinque minuti, 200 milioni costretti a subire interrogatori, arresti e torture per la loro fede in Cristo; in migliaia rischiano la discriminazione, l’isolamento, l’esodo.
Per rendere note le condizioni di coloro che sono stati definiti i “martiri viventi” del ventunesimo secolo, martedì 7 giugno presso il Circolo I Faggi Via Ramella Germanin di Biella alle ore 21.00 il Prof. Massimo Introvigne – da pochi mesi nominato Rappresentante dell’OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) per la lotta alla persecuzione dei cristiani – punterà i riflettori sulle persecuzioni sistematiche subite dai cristiani nelle aree più difficili del mondo. Un’occasione per riflettere sul significato della libertà religiosa di tanti uomini e donne che vivono “al di là” della culla della libertà garantita dall’Occidente. Non mancate.


Potrebbero interessarti anche...