Draghi e Trichet: l’Italia investa sull’Istruzione!


Lo scriviamo da sempre e sempre di più – a nostro modo di vedere – a ragione: l’Istruzione per uno Stato è un bene rifugio, anzi il bene rifugio! Concetto che ha capito molto bene la Germania che nonostante la crisi ha investito parecchio proprio sull’Istruzione, un popolo istruito e preparato può offrire al Paese la ricetta giusta per uscire dalla crisi e per migliorarsi. Un popolo poco istruito, no.
Il nostro è un ragionamento terra terra, ma come noi la pensano economisti di tutto rispetto come Jean-Claude Trichet (anche Draghi, suo prossimo successore alla guida della BCE) che – attraverso la famosa lettera al Corriere della Sera – suggerisce, fra le altre cose, di potenziare “l’istruzione e il training, per arrivare a catalizzare l’innovazione”.

Il governo italiano invece ha deciso di percorrere la via opposta!

Potrebbero interessarti anche...