Anno Zero – La Rassegna stampa di inizio 2012

E’ l’Anno Zero del Commercio con vetrine arrugginite e liberalizzazioni a vantaggio dei grandi. Così titola il Corriere della Sera (da cui è tratta la foto) che parla anche dell’innovazione portata avanti da panettiere, gelateri e cioccolatieri. In favore delle liberalizzazioni è tuttavia il fondo di Pierluigi Magnaschi su Italia Oggi che parla di modernizzazione dell’economia secondo le leggi del mercato. Con le liberalizzazioni, insomma, mai più negozi chiusi per i turisti nei nostri centri storici. Sempre su Italia Oggi, nella rubrica “Periscopio“, viene ripreso un pensiero di Camillo Langone tratto da Libero: “Ormai l’economia italiana è più basata sulle vinerie che sulle acciaierie (e se qualcuno ha nostalgia degli altiforni se ne faccia una ragione). Su la Stampa una pagina annuncia la rinascita del Lapèrouse, mito della Parigi libertina, e celebra i suoi miti. Sempre sulla Stampa i consigli di Tamar Adler: per cucinare dimenticare la ricetta e partire dalla pentola. Sempre sulla Stampa, in Tuttoscienze, il segreto di come una patatina tira l’altra: colpa dei grassi cattivi. Su Italia Oggi si parla di anno d’oro per le Bollicine francesi: nel 2011 vendute 330 milioni di bottiglie, il 3% in più dello scorso anno. Su Qn Lorenzo Frassoldati recensisce La Barbera della Stoppa di Rivergaro (Pc), mentre sulla stessa pagina si parla di resort, agriturismo e ville d’epoca nelle Marche col sito www.marcheholiday.it. Infine, un pezzo fuori dalla tavola su Repubblica che parla della nascita delle scuole di calligrafia, rara avis, anche per i più piccoli.

via Club di Papillon

Potrebbero interessarti anche...