Salone del Mobile – E’ tempo di chilometro zero

Il chilometro zero irrompe anche al Salone del Mobile, insieme alla sostenibilità ambientale e alla tecnologia in cucina. Oggi un inserto del Corriere della Sera (da cui è tratta l’immagine) racconta la kermesse milanese dove l’attenzione alla cucina e ai temi condivisi con il mondo dell’alimentazione è sempre maggiore. Così, da un lato si punta su aziende del territorio e materie prime locali anche per la costruzione di sedie e tavoli, mentre la tecnologia diventa sempre più presente coi fuochi che si possono governare a distanza tramite pc e smartphone. Tra le curiosità i mobili ottenuti dai legni delle botti, ideati da grandi designer e realizzati dalla falegnameria di San Patrignano. E il vino, con la necessità di ottimizzare la degustazione, cambia anche i bicchieri che diventano sempre più simili al decanter. La maison francese Baccarat ha ideato con l’enologo Bruno Quenioux una nuova linea di calici con base ampia, e angolo arrotondato (per far ruotare solo orizzontalmente il vino senza farlo risalire), parete stretta per condensare alcol e imboccatura verticale per concentrare gli aromi.

via Club di Papillon

Twitter: @liboriobutera

Potrebbero interessarti anche...