Riconversione sul sostegno, facciamo il punto

Le acquisizioni (vedi nota) delle istanze che gli UUSSR stanno raccogliendo sono utili all’Amministrazione per capire la quantificazione del personale che intende riqualificarsi riconvertendosi sul sostegno. Insomma quanti sono i volontari che daranno la propria disponibilità.

Al contrario di quel che si dice, pare non sia prevista nessuna prova di accesso, la distribuzione dei corsi sarà determinta dal numero delle istanze e, soprattutto, dai finanziamenti. Proprio sui finanziamenti l’Amministrazione ha stanziato una cifrà forfettaria, basandosi su un probabile numero di aspiranti, ma tale cifra potrà essere incrementata qualora le istanze superassero le previsioni. I sindacati, infatti, da sempre hanno chiesto l’implemento delle risorse allo scopo di non escludere nessun volontario.
Aggiungiamo infine, stante l’immobilismo di molti USR di voler inviare la mail che proponiamo di seguito, raccomandandovi di inviarla con l’indirizzo di posta elettronica certificata.

Gentile Direttore Generale USR (Regione di appartenenza),

alla luce della recente nota MIUR n. 3508 del 08/05/2012 (che allego in visione) con oggetto: corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno destinati al personale in esubero- anno scolastico 2012/2013, le chiedo di voler far pubblicare sull’albo pretorio telematico del sito dell’U.S.R. la circolare che esplica le operazioni per la costituzione negli elenchi dei Docenti destinatari di proposta di adesione al corso di cui sopra, così come previsto dalla normativa vigente in materia di trasparenza amministrativa (cfr. art. 32 e succ. della Legge n.69 del 18/06/2009).

Fiducioso porgo deferenti ossequi.

prof. ……………………………

Potrebbero interessarti anche...