SPENDING REVIEW, IMMISSIONI IN RUOLO E ALTRO ANCORA: Il resoconto della due giorni al MIUR

SPENDING REVIEW E ALTRO: INCONTRO AL MIUR  CON IL DIRETTORE GENERALE PER LA POLITICA FINANZIARIA E PER IL BILANCIO

Come preannunciato con il comunicato del 26 luglio u.s. si è svolto nel pomeriggio di ieri, 30 luglio, l’incontro con il Direttore generale del settore Bilancio, Dott. Filisetti inerente l’applicazione del D.L. 95/2012 (spendine review) e altre problematiche relative ad aspetti retributivi e di gestione amministrativa.

Forniamo di seguito il resoconto dei temi trattati

Assunzioni
In premessa il dott. Chiappetta, su sollecitazione sindacale, ha comunicato che sono state fatte le verifiche delle disponibilità presso il MEF in relazione alla richiesta di assunzioni per il prossimo anno.  Ottimismo è stato manifestato per quanto riguarda le nomine dei docenti, mentre problemi potrebbero riguardare il contingente richiesto per il personale ATA per il quale sono in corso approfondimenti collegati al transito dei docenti inidonei e dei titolari C555 e C999.
Resta, pertanto, confermata per il MIUR la richiesta di autorizzazione dei contingenti già inoltrata: circa 21.000 docenti e 5.000 ATA. Per questi ultimi, secondo l’amministrazione, risultano certamente capienti le disponibilità dei collaboratori scolastici.

SPENDING REVIEW
Pagamento ferie ai supplenti
Abbiamo rimproverato con forza l’Amministrazione per aver deciso in modo unilaterale e senza alcun confronto preventivo di diramare la nota del 16 luglio cui ha fatto seguito la comunicazione del MEF di sospendere i compensi per ferie non godute. Oltre a richiamare la nostra posizione nel merito dell’art. 5 del D.L: abbiamo richiesto di rettificare la nota del 16 luglio nel senso di escludere dal blocco del pagamento le ferie dei supplenti che hanno concluso il contratto il 30 giugno o comunque prima di questa data. Tale richiesta, ovvia per chiunque (non si può obbligare alla fruizione delle ferie un dipendente che non sia più in servizio) ha trovato resistenza da parte del dott. Filisetti che si è riservato di decidere dopo la conversione in legge del decreto. Alleghiamo schema di diffida che le strutture potranno nel frattempo utilizzare a tutela dei propri precari.

Servizio di tesoreria delle scuole
Il Dott. Filisetti ha comunicato che per quanto attiene alle innovazioni introdotte dall’art. 7, commi 34-37 del D.L. non ci saranno modifiche sostanziali negli adempimenti delle scuole che entreranno nel sistema della tesoreria unica con deposito delle disponibilità liquide presso la tesoreria statale. Le operazioni verranno gestite dagli istituti di credito “cassieri” ed è in corso di predisposizione con il MEF una nuova versione della convenzione di cassa. Ovviamente le scuole non potranno più beneficiare degli interessi derivanti dalle giacenze, mentre è stata ipotizzata una sorta di “rete” tra scuole per consentire l’applicazione di condizioni più favorevoli da parte delle banche per quanto riguarda le spese di gestione dei conti.

Retribuzione delle supplenze brevi
Da gennaio 2013 anche le retribuzioni delle supplenze brevi saranno gestite dalle SPT con modalità analoghe a quella già previste per il cedolino unico, da cui deriveranno conseguenti minori carico di lavoro per le segreterie scolastiche. Non cambiano le risorse assegnate a tal fine a ciascuna scuola e le eventuali integrazioni in caso di in capienza. Al riguardo saranno diramate opportune disposizioni entro dicembre. Con l’occasione ci è stato comunicato che si è già provveduto ad erogare le risorse in relazione alle necessità comunicate dalle scuole entro il 7luglio, mentre per il periodo settembre/dicembre 2012 si provvederà non appena pronte le nuove codifiche conseguenti ai dimensionamenti.

Contabilità speciali
Dal 1° gennaio verrano “svuotate” le risorse ancora giacenti negli uffici territoriali. Da questa operazione potrebbero derivare, entro fine anno, ulteriori risorse da poter ripartire tra le scuole.

Revisori dei conti
Nessuna modifica per le scuole deriva dall’ampliamento dei compiti che saranno affidati ai revisori, che saranno ridotti a 200.

Visite fiscali
Novità positiva conseguente all’assegnazione alle Regioni di un fondo forfetario per la gestione dei costi delle visite fiscali che non dovranno più, pertanto, essere pagate dalle scuole.

Mense scolastiche
Le risorse, invariate, saranno assegnate direttamente ai Comuni in base al numero delle classi che accedono al servizio. Anche da questo provvedimento dovrebbe derivare semplificazione e snellimento delle attività delle segreterie. Abbiamo manifestato preoccupazioni rispetto ai problemi che potrebbe insorgere per il numero degli addetti ammessi al servizio gratuito.

Funzioni superiori
Il dott. Filisetti ha affermato che il mancato pagamento nell’ambito del cedolino unico dell’indennità di funzioni superiori agli assistenti amministrativi che hanno sostituito i DSGA è derivato da “incrostazioni” e difficoltà sorte tra IGF e Ragionerie territoriali. Si tratta di problemi che però sono in procinto di risolversi.

Per quanto riguarda i collaboratori dei Dirigenti scolastici è stato confermato quanto già indicato nella nota prot. 9353 del 22 dicembre 2011 sul programma annuale:
– non è prevista la funzione del vicario, al quale possono essere assegnati compiti e non “funzioni”;
– non risultano fondi specifici nel CCNL per l’assegnazione di funzioni superiori a docenti,
– eventuali incarichi conferiti in tal senso dal dirigente scolastico rientrano tra le responsabilità sanzionabili,
– a carico del fondo risultano solo i compensi per i collaboratori del dirigenti scolastico.
All’informativa è stato replicato che se hanno dovuto far fare una legge per ottenere questo risultato significava cge avevamo ragione nel pretendere il pagamento delle indennità ai vicari. Ci riserviamo comunque di approfondire la questione rispetto ai contenziosi in atto.

COMPENSI AL PERSONALE COMANDATO EX ART. 86 DEL CCNL

Il dott. Filisetti ha comunicato che sono stati risolti i problemi tecnici con  l’ANSAS (POS per cedolino unico) per poter corrispondere i compensi al personale comandato negli ex IRRE e che conseguentemente già da oggi sarebbero stati disposti i trasferimenti dei fondi relativi al 2010/2011. Gli accrediti 2010/2011 saranno disposti anche a ciascun USR per il pagamento dei compensi al personale di loro competenza.
La CISL Scuola ha rimarcato che è necessario acquisire immediatamente i dati relativi ai compensi del 2010/2011 e del 2011/2012 per coloro che cessano dal comando il 31 agosto, prima che gli ex IRRE cessino di esistere.
Abbiamo conseguentemente chiesto copia delle comunicazioni che saranno trasmesse al riguardo all’ANSAS e agli USR e l’elenco nominativo con il compenso previsto per il personale comandato presso il MIUR. Per questi ultimi il dott. Chiappetta ha affermato che si provvederà con un contratto unico a settembre.

RISORSE PER LA FORMAZIONE

Le OO.SS. hanno chiesto di conoscere come sono state utilizzate le risorse per la formazione relative al 2011. Al riguardo il dott. Filisetti nel sottolineare che la sua direzione ha funzioni esclusivamente di ufficio pagatore sulla base delle somme impegnate dalle direzioni generali competenti, si è impegnatoa fornire il quadro completo delle risorse entro la prossima settimana.  Il dotto Chiappetta ha, inoltre, fissato al prossimo 4 settembre l’avvio della contrattazione sulla formazione per l’E.F. 2012.

CISL – Scuola

Potrebbero interessarti anche...