Regolamento di riorganizzazione dei CPIA

Stamattina al MIUR si è svolto un incontro di informativa concernente il Regolamento di riorganizzazione dei Centri d’istruzione degli adulti.
L’Amministrazione ha presentato il testo che ha completato l’iter istituzionale propedeutico alla definitiva approvazione.
Lo schema di Regolamento, infatti, deliberato in prima istanza dal Consiglio dei Ministri il 12 giugno 2009, ha acquisito i pareri del CNPI, dalla Conferenza Unificata, dal Consiglio di Stato e dalle competenti commissioni parlamentari di Camera e Senato.
Lo stesso andrà all’approvazione definitiva da parte del Consiglio dei Ministri il 23 agosto p.v. per essere pubblicato il 29 agosto p.v.
Si apre adesso una fase di graduale applicazione che prevede, fra l’altro, la realizzazione, a partire dall’a. s. 2012/13, di progetti assistiti a livello nazionale senza maggiori oneri a carico della finanza pubblica.
La Cisl Scuola, condividendo questa opportunità, ha chiesto che tali progetti di sperimentazione abbiano come presupposto l’istituzione di un numero significativo di CPIA autonomi distribuiti omogeneamente su tutto il territorio nazionale.
A tal proposito si potranno utilizzare i Centri già istituiti per l’a. s. 2009/10 e salvaguardati dallo stesso schema di decreto (art 11 comma 9).
L’avvio dei CPIA rappresenta una tappa decisiva per dare slancio all’educazione in età adulta anche e soprattutto nella prospettiva di garantire quel diritto all’apprendimento permanente recentemente sancito con l’approvazione della legge di riordino del mercato del lavoro.

CISL – Scuola

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Enzo la Cecilia ha detto:

    “…dare slancio all’educazione in età adulta… garantire quel diritto all’apprendimento permanente…”. Quanta sfrontata ipocrisia! L’obiettivo perseguito è esattamente l’opposto di quello dichiarato.