Precari della scuola – Le preoccupanti rassicurazioni di Rossi Doria, di fabio Milito Pagliara

In un intervista rilasciata a “l’Unità” del 7 settembre 2009 il sottosegretario Rossi Doria fornisce un’importante rassicurazione sul fatto che i posti del prossimo concorso non cambieranno la percentuali di posti da assegnare alle Graduatorie ad Esaurimento, la rassicurazione si era resa necessaria per l’attenzione posta dai commentatori all’articolo 399 del testo unico che al comma 2 recita: “Nel caso in cui la graduatoria di un concorso per titoli ed esami sia esaurita e rimangano posti ad esso assegnati, questi vanno ad aggiungersi a quelli assegnati alla corrispondente graduatoria permanente. Detti posti vanno reintegrati in occasione della procedura concorsuale successiva.”

Purtroppo le rassicurazioni del sottosegretario non sono per nulla tranquillizzanti, infatti riflettendo sui meccanismi delle assunzioni ci si rende rapidamente conto che c’è qualcosa che non va. Tutti sappiamo che il bando di concorso non può modificare il testo unico e non nell’agosto del 2013 saranno gli Uffici Scolastici a dover eseguire le assunzioni nel rispetto delle leggi vigenti, e nel 2013 ci sarà probabilmente un altro ministro a viale Trastevere.

Analizzando le possibili opzioni alla luce dell’attuale legislazione sembra che l’unico strada percorribile sarebbe quella di bandire il concorso solo in quelle regioni e classi di concorso dove sono ancora presenti Graduatorie di Merito che è esattamente il contrario di quanto è stato annunciato nelle ultime interviste.

In definitiva chiediamo al ministro e ai suoi sottosegretari come s’intenda garantire il rispetto del 50% d’immissioni in ruolo dalle Graduatorie ad Esaurimento le Graduatorie di Merito risultano esaurite anche da diversi anni, e in che modo svolgere il concorso dove le Graduatorie di Merito risultano esaurite si andranno a sostituire quelle graduatorie scadute da 10 o 20 anni contro cui tanto si è detto.

Collegati all’intervista

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Liborio Butera ha detto:

    Caro Lorenzo, secondo me usa il concorso per passare alla “storia” ed essere ricordato, il che e’ peggio!