E’ tempo di LiquidFeedback, la democrazia liquida

Si chiama “LiquidFeedback”, è un software opensource (cioè liberamente scaricabile dal web) e promette di essere il trampolino decisivo per l’agognata “democrazia diretta”. Pionieri – e chi altri se no – i grillini del Movimento 5 Stelle, che stanno sperimentando la “democrazia liquida” (già adottata dai “Pi ra t i ” di tutto il mondo) in
vista delle elezioni siciliane. Ci si registra a LiquidFeedback immettendo un codice, che si ottiene dopo aver mandato una mail all’indirizzo indicato, con allegata una copia del documento di identità.
Una volta entrati nel sistema si possono discutere temi e votare attraverso il cosiddetto “metodo Schulze” che permette di esprimere la propria opinione creando una gerarchia di preferenze.
Poi il software calcola quali sono le opzioni più gettonate e il Programma politico è pronto. Con lo stesso sistema il M5S conta di selezionare anche i candidati al Parlamento per le politiche 2013.

Il Fatto

Potrebbero interessarti anche...