TFA Speciale – Il ministro ha firmato, ma con delle novità: si farà il test d’ingresso

Il decreto del TFA Speciale è stato firmato, anche se il “parto” non è stato non è così semplice. Lo dimostra la convocazione d’urgenza di stamattina delle OO.SS. Il nodo da sciogliere era il numero dei possibili partecipanti. La stima da parte del MIUR conta circa 80/90 mila precari che ne hanno diritto, forse addirittura di più. Il dato definitivo, come è ovvio, si avrà solo dopo le domande presentate attraverso Istanze on line, se il numero sarà confermato, i corsi saranno spalmati su tre anni scolastici, tutti i precari ne avrebbero (lo usiamo ancora) diritto, ma dovranno sostenere un test d’ingresso necessario all’Amministrazione per stilare una graduatoria finale dalla quale si attingerà (fino ad esaurirla) ogni anno per abilitare tutti i precari.
Di queste novità si dice parzialmente soddisfatto Giorgio Mottola del FLI che, invece, optava per un’unica tornata abilitante.
Appena saremo in possesso di nuovi sviluppi non esiteremo a comunicarle.

Potrebbero interessarti anche...