Tfa speciale – resoconto incontri istituzionali

Ieri, lunedì 8 luglio, una delegazione Adida ha avuto due importantissimi incontri. In mattinata, al MIUR, a seguito dell’imminente pubblicazione ufficiale della modifica del DM 24972010 sulla formazione iniziale dei docenti, l’associazione ha rappresentato nuovamente tutte le sue richieste, in vista della definizione dei decreti attuativi di cui ancora non si sanno i contenuti, dopo il ritiro delle bozze predisposte dall’ex Ministro Profumo.
Importanti informazioni sono state acquisite in questa riunione, prima tra tutte la notizia ormai più volte ribadita dell’eliminazione del test d’ingresso previsto per scaglionare le frequenze ai TFA speciali. A tale proposito, inoltre, sembra che sia al vaglio anche l’ipotesi di un frazionamento in tre anni, come nell’idea iniziale, ovviamente a partire dall’Anno accademico prossimo. Un’altra importante ipotesi attualmente valutata dal Ministro Carrozza è quella di considerare per l’accesso anche l’anno scolastico appena conclusosi, per la sommatoria del servizio utile all’accesso ai TFA speciali, attualmente non previsto dalla modifica ufficiale. Allo scopo, l’ufficio legislativo del MIUR sta esaminando quale possa essere lo strumento più adatto ad inserire tale possibilità tra i requisisti d’accesso, al fine di non rallentare ulteriormente l’avvio dei TFA speciali.
Per l’accesso e lo scaglionamento, infine, saranno verosimilmente considerati il punteggio derivante da titoli e servizio, ma su questo punto ci riserviamo di attendere l’ufficialità della cosa, per non rischiare di dare informazioni inappropriate o infondate.
Altro tema trattato, non ultimo in ordine di importanza, è stata la questione dei diplomati magistrali che, tuttavia, ha visto la conferma dell’impostazione da anni tenuta da MIUR sulla questione stessa. Sembrerebbe, infatti, che anche la Commissione europea abbia ritenuto plausibili le giustificazioni addotte dal MIUR ma anche su questa questione ci riserviamo di attendere l’ufficialità delle risposte e dei provvedimenti, prima di dichiarare definita o conclusa la vicenda. A questo proposito, però, ci preme ricordare che sono ancora in atto varie azioni legali che l’0associazione Adida ha proposto al TAR del Lazio e sulle quali riponiamo fiducia.
Nel pomeriggio, invece, Adida è stata ricevuta dall’On. Marzana del M5S che sta mettendo a punto, con l’aiuto tecnico dell’associazione, una nuova interrogazione parlamentare sempre sulla questione dei diplomati magistrali proprio in relazione alla imminente attivazione dei TFA speciali. Attendiamo che la stessa sia definita per darne opportuna informazione.

Adida

Potrebbero interessarti anche...