PRECARIATO – Il governo e il MIUR giocano sulla pelle dei precari

Ci risiamo. Non è nè la prima e non sara’ nemmeno l’ultima estate da precaria che si passera’ lottando contro chi dovrebbe assicurare stabilita’ lavorativa e economica. Il miur, il governo attuale pare vogliano farci dannare beffandosi ancora del nostro futuro.

Da precaria alle prime armi, mi stupisce il fatto che il governo e il miur giochino con le vite altrui come fossero al bocciodromo. Innescando , talvolta, guerre assurde tra precari che vivono lo stesso problema: arrivare alla fine del mese in modo dignitoso. Cosa che non succende quasi mai poichè gli accrediti degli stipendi non sono mai in regola. Però se hai un parente o un fratello che può “mollarti” due lire ,sei salva. Allora sì che puoi rimettere i conti a posto e pagare le bollette arretrate. E perchè no, se ti avanzano soldi puoi anche comprarti quel golf che con i saldi pare ti sia regalato. Pero’, attenzione, le vacanze quelle no!! Non esistono piu’ le ferie! Perchè se fai la vacanza , sai che a settembre non avrai i soldi nemmeno per l’abbonamento ai mezzi pubblici. Allora preferisci cercare un camping vicino casa dove con poco speri di rilassarti non appena la massa sara’ rientrata, sognando in segreto “il treno di notte per lisbona”.

Insomma, la bell’estate da precaria non è piu’ legata al concetto si spensieratezza o di divertimento come accadeva sino a qualche anno fa. E’ un continuo pensare ossessivo ai mesi che verranno, perchè chissa’ se le scuole chiameranno te? Non si sa! Tocca affidarsi alla fortuna , sperando non sia cieca!

Annalisa Failla

Potrebbero interessarti anche...