Finito il MEETiNG di comunione e liberazione a Rimini, grande assente Renzi

Si è concluso ieri l’annuale MEETING di Rimini, dove si sono evidenziati tre aspetti, la ormai cronica crisi economico-industriale  del nostro Paese, la crisi medio-orientale, quella Europea ed il terrorismo. Grande assente RENZI, anche se si è molto parlato di lui, preoccupante l’intervento di MARCHIONNE sulla crisi, dove vede poche possibilità  di recupero con gli attuali uomini, mezzi e le mancate riforme del settore industriale. Chiude con una fiducia,  che sembrava più un atto doveroso che di reale convinzione su RENZI ed il suo Governo.  Mi da poco conforto l’intervento del Ministro POLETTI in merito al concetto esternato di impresa e lavoro, dove a suo dire  molti pensano che l’impresa sia il posto dove si sfrutta il lavoro,  per questo   servono paletti e filo spinato perché se lasciati liberi di fare, chissà che combinano. Forse è il caso di andare a leggere per bene gli articoli  1 e 46 della nostra COSTITUZIONE.  Si è parlato pochissimo o  niente sulle riforme globali che necessitano al nostro paese nei settori del patrimonio storico- ambientale, sulle riforme della pubblica Amministrazione, un solo cenno alla somme  recuperate dalle manovre sulle pensioni,  circa 80 miliarid,  già spesi malamente in spese varie, di cui ne parlemo e approfondiremo in seguito.

 

Potrebbero interessarti anche...