Libero Tassella si rivolge al premier: Signor Renzi, mentre Lei era in Australia l’hanno informata male

Signor Renzi, mentre Lei era in Australia l’hanno informata male: è la maggioranza non la minoranza degli insegnanti che non vuole la sua riforma o forse Lei ha pensato che chi ha risposto fosse la maggioranza, non considerando affatto gli insegnanti che non hanno scientemente voluto partecipare..
Siamo insegnanti che non condividono l’impostazione della sua buona scuola molti di noi si sono espressi in documenti, mozioni, argomentando, facendo anche proposte.

Noi non la condividiamo proprio per gli assurdi criteri di merito contenuti nel documento e che abbiamo più volte sottolineato, analizzato denunciato.

Le chiedo quindi di non scambiare ” lucciole per lanterne”, la maggioranza degli insegnanti italiani è perplessa e preoccupata ed è distante dalle logiche meritocratiche , individualistiche, privatistiche ed autoritarie contenute nel suo progetto.

La maggioranza degli insegnanti le chiede di ritirare la sua riforma, di affrontare gli argomenti attraverso la dialettica parlamentare, , le riforme sulla scuola che è un bene di tutti on di una parte politica si fanno in Parlamento,salvaguardando la stabilizzazione dei docenti precari, dopo anni di sfruttamento, cosa peraltro imposta all’Italia dall’Europa.
Contento di non aver partecipato alla consultazione, le invio i miei saluti.
La verità e i fatti sono quelli che sono, sig Renzi, non quelli che uno si racconta o fa raccontare.

Libero Tassella.

Potrebbero interessarti anche...