Processo Eternit, ecco perché la Cassazione ha assolto tutti

Processo Eternit, assolti veramente a causa della prescrizione?

L’intera Italia è indignata per quanto ha stabilito la Cassazione in merito al processo che vedeva indagato Stephan Schmidheiny. Miliardario svizzero e titolare delle aziende che producevano l’eternit che hanno causato oltre tre mila morti per mesotelioma pleurico.

La Cassazione lo ha assolto per prescrizione ed ha annullato il risarcimento delle vittime. L’indignazione è persino ovvia, lo sono anch’io, ma a quanto pare la Cassazione ha annullato il processo perché la Procura ha sbagliato la sua impostazione. È il commento di Davide Giacalone ad RTL.

Secondo il giornalista radiofonico, la prescrizione era già in atto nel 2001 mentre il processo è iniziato nel 2004. La prescrizione per disastro ambientale – commentava Giacalone – ha una durata di 15 anni, mentre non esiste per l’omicidio colposo. Ecco perché sin dall’inizio la Procura doveva impostare il processo su questo capo di imputazione. Dunque la Suprema Corte non ha affatto sbagliato, anzi… A sbagliare sono stati i politici che sposando l’onda populista si sono fiondati sulla carcassa delle povere vittime per qualche consenso in più.

Potrebbero interessarti anche...