Attenzione a cosa portate a tavola – Quando la pubblicità ci “avvelena”

La questione principale si chiama “sintesi”. Se con Twitter il limite massimo del messaggio è fissato in 140 caratteri, nel mondo del marketing alimentare il numero di “lettere” a disposizione deve essere ancor più...