La funzione che fino ad ora aveva svolto il Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi si è esaurita

Care e cari tutte e tutti,
dopo la riunione di martedì 7 gennaio proponiamo questa riflessione collettiva…
1. La funzione che fino ad ora aveva svolto il Comitato d’agitazione permanente delle scuole biellesi si è esaurita.
Il Comitato non è mai stato un sindacato o una istituzione scolastica: era solo un luogo di riflessione e confronto, di iniziative e di lotte…
Il Comitato è di chi vi partecipa, poteva mutare solo attraverso coloro che lo frequentavano.
Da qualche mese sono evidenti le difficoltà a ritrovarci, sempre meno sono coloro che partecipano: questo determina il suo esaurimento.
2. Il Comitato potrà continuare ad essere un luogo di circolazione delle informazioni, di contrinformazione e una occasione di confronto indiretto attraverso la rete: per questo proponiamo la trasformazione dell’indirizzario in una mainlist (vedremo come fare…).
3. Ribadiamo l’utilità informativa, sociale e “terapeutica” della narrazione delle proprie esperienze precarie.  Con l’intento di metterle insieme, diffonderle e, se possibile, pubblicarle.  Scriviamo le nostre storie di precarietà.

Potrebbero interessarti anche...