Questo blog sta con Stefano Borgonovo

Stefano Borgonovo è stato un grandissimo calciatore e un grande goleador del passato. Ricordiamo ancora i duetti con Roberto Baggio quando assieme indossavano la maglia della Fiorentina. I due fuoriclasse hanno regalato magie e gioie a tutto il calcio italiano. Oggi Stefano è afflitto dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), una malattia neurodegenerativa progressiva che conduce ad una perdita graduale della funzionalità muscolare.
Ogni giorno, in Italia, vengono diagnosticati tre nuovi casi, per un totale di 6 persone ogni 100.000 abitanti. Al momento non esiste una vera e propria cura, ma esistono una serie di terapie che controllano il progresso della malattia: le speranze dei malati e delle loro famiglie sono pertanto riposte nel futuro della ricerca. Proprio per aiutare la ricerca questa sera allo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze, l’amichevole “Tutti per Stefano Borgonovo“, tra Fiorentina e Milan, il cui ricavato servirà per la costituzione della Fondazione Borgonovo, che nascerà per impegnarsi nella ricerca sulla SLA

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. GIUSEPPE ha detto:

    e speriamo che la ricerca di certe usi indiscriminati di farmaci vada altrettanto a fondo!
    Sembra davvero strana l’incidenza nel mondo dello sport e del calcio della SLA. Miete vittime come pochi! Noi abbiamo un caso ad Altamura in Puglia con Franco Tafuni. Un omone alto e grosso ex terzino ruvido, una belva di uomo e adesso ridotto ad un vegetale fa impressione e fa pensare!

  2. Massimo ha detto:

    Ieri sera ero allo stadio per la serata “Tutti per Borgonovovo”. E’ stata una cosa magnifica vedere 27.000 persone vicine ad un uomo che soffre come sta soffrendo lui. Io ho pianto nel vedere un atleta ridotto a parlare solo con gli occhi, ma il suo sorriso è stato uno stimolo incredibile. Mi sono sentito piccolo piccolo a pensare quanto alle volte i nostri modesti problemi quotidiani ci facciano imbestialire. Eppure Lui ,con quello che ” la stronza” gli ha causato, trovava il modo di divertirsi e scherzare con i suoi ex compagni che sono stati tutti grandiosi. Stefano per noi fiorentini è stata una stella e faremo sempre di tutto per poterlo aiutare a sentirsi uno dei nostri. Vogliamo combattere con lui e con la sua famiglia a debellare questo male incredibile.
    Auguri Stefano ti siamo vicini………..”la stronza non vincerà” saprai come sempre sconfiggerla coraggio !!!!!!