Scuola – Anche a Biella qualcosa inizia a muoversi

Anche a Biella i precari, ma più in generale i lavoratori della scuola, si stanno organizzando per contrastare la disfatta della riforma (che poi riforma non è) Gelmini. Dopo un giro di mail e di contatti si è deciso di organizzare un incontro all’Itis “Q. Sella” (scarica l’allegato).

Il dibattito inizierà da alcuni semplici, ma significativi punti, ovvero l’invito a tutti gli insegnati a non accettare cattedre oltre le 18 ore, non accettare supplenze a pagamento, invitare i Presidi a dare mansioni dignitose e funzionali all’attività scolastica ai sovranumerari con 18 ore a disposizione, ecc…;
dare vita ad un luogo (in una scuola) aperto in permanenza (capire come e dove) per permettere ai precari e ai lavoratori della scuola di incontrarsi, scambiarsi idee, fare proposte e…


Potrebbero interessarti anche...