La Crescita dell’E-learning in Italia

La tecnologia continua a fare passi da gigante e a cambiare la nostra vita, portandoci sempre più avanti e permettendoci di fare sempre più cose tramite i nostri pc. In particolare, internet ha preso parte della nostra quotidianità permettendoci di interagire con gli altri, ma anche di cercare utili informazioni, comprare oggetti online e portare a termine molti specifici compiti. In combinazione con il web ci siamo abituati anche ad usare gli smartphone e tutti gli altri dispositivi mobili, che ci permettono di navigare riempiendo le nostre giornate con tantissime attività che vengono estremamente facilitate dalla connessione internet, dalle applicazioni e da tutte le altre risorse similari. In poche parole, la tecnologia ha completamente cambiato il nostro stile di vita, migliorandolo sotto molti aspetti. Infatti, attualmente abbiamo anche la possibilità di studiare e prendere la laurea a distanza grazie ai progressi tecnologici.
Al giorno d’oggi possiamo anche studiare con pochi semplici click. Non è più necessario frequentare le facoltà fisiche per prendere la laurea e disegnare il nostro futuro, ma possiamo iscriverci alle università tramite corsi on line e accedere automaticamente a delle valide piattaforme di e-learning dove possiamo trovare video-lezioni registrate o in streaming, scaricare materiale didattico multimediale e non più cartaceo e frequentare la facoltà telematica scelta in qualunque posto ci troviamo e a qualunque ora.
In pratica, il mondo dello studio procede a pari passo con la tecnologia, permettendo a studenti di tutte le età di lavorare e studiare, di viaggiare e laurearsi, e di organizzare la propria vita studiando ma senza dover rinunciare ad altre attività, lavori e/o passioni. Tutto questo si rivela come una grande opportunità che, con il passare degli anni, sta diventando sempre più vantaggiosa. Infatti, inizialmente le università telematiche erano sottovalutate e prese in considerazione solo da pochi “coraggiosi”. Adesso, invece, le cose sono diventate molto più semplici: le persone sono consapevoli del fatto che si tratta di corsi validi ed equiparati con quelli proposti dalle università tradizionali; è possibile accedere alle piattaforme anche da altri dispositivi oltre al pc; e molte facoltà online hanno aperto dei learning center fisici, utili all’orientamento e in caso di assistenza.
In poche parole, la tecnologia non ha solo permesso di creare delle piattaforme universitarie online, ma attualmente ci consente anche di usufruire di molti più corsi e indirizzi di studio, e di avvalerci di un supporto anche offline. Inoltre, il fatto che gli smartphone e i dispositivi mobili fanno parte della nostra vita quotidiana, permette agli studenti di facilitare ancor più il loro percorso di studio online, potendo accedere da ogni dispositivo e ottimizzando al meglio ogni minuto del proprio tempo libero. In più, grazie a valide applicazioni, è possibile prendere appunti direttamente su smartphone, iPhone, tablet e iPad, e questo consente praticamente di poter studiare ovunque senza la necessità di avere a disposizione innumerevoli accessori di cancelleria.

Tutte queste novità e opportunità hanno portato molti italiani a preferire le università telematiche. Queste ultime sono in grado di formare eccellentemente gli studenti presentandosi come una vera e propria soluzione per molte persone. Questo si sta rivelando talmente vero al punto che le università telematiche stanno aumentando, stanno mettendo a disposizione sempre più corsi e, alcune di esse, sono riuscite a raggiungere i 40mila iscritti nel corso dell’anno accademico del 2013/2014. All’estero, questi traguardi sono già stati raggiunti e superati da tempo ma, fortunatamente, anche nel territorio italiano le cose stanno cambiando rapidamente: molti degli iscritti sono ragazzi che hanno appena ottenuto la maturità, il 25% ha 23-30 anni, il 29% ha 31-40 anni e il 37% degli studenti iscritti alle facoltà online supera i 40 anni di età.
Certamente si tratta di dati positivi in quanto sono molte le persone adulte che decidono di riprendere a studiare. Questo significa che le università telematiche consentono davvero di creare un proprio piano di studio personalizzato in base alla propria giornata lavorativa ed alle proprie esigenze familiari, senza contare che questi corsi online sono anche molto più convenienti di quelli proposti dalle università tradizionali.

Perciò, anche se sono diversi anni che queste e-learning esistono anche in Italia ed il loro successo si è presentato in maniera crescente solo negli ultimi anni, è possibile prevedere che le cose andranno costantemente a migliorare. Infatti, le statistiche dicono che nel corso dell’anno 2017/2018 le facoltà online potranno raggiungere i 75mila studenti iscritti. Tutto questo è dovuto ai progressi tecnologici, ma anche al nostro attaccamento alla tecnologia che ci sta facendo finalmente rivalutare le università telematiche, portando anche coloro che erano più scettici a pensare che si tratti di una vera e propria rivoluzione positiva per il mondo dello studio. In poche parole, le università online si stanno rivelando una grande e innovativa idea che permetterà all’Italia di godere di tanti buoni risultati e di un futuro pieno di molte più persone laureate e potenzialmente qualificate per intraprendere determinate carriere.

G. Caruso
Foto: pixabay.com

Potrebbero interessarti anche...