Aggiornamento delle graduatorie 2017, ecco come si calcola il punteggio

Con questo breve post spiego come si calcola il punteggio in vista dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto 2017

Aggiornamento delle graduatorie 2017, ecco come si calcola il punteggio

Non è ancora chiaro se il decreto che permetterà di aggiornare le graduatorie di istituto sarà emanato a giugno oppure a luglio. Ciò che conta è che quando il governo lo emana, i precari sappiano come calcolare il loro punteggio maturato con gli incarichi annuali e con le supplenze brevi.

Gli incarichi annuali, lo sapete tutti, valgono 12 punti. Per incarico annuale si intende una supplenza da settembre fino a giugno, oppure di una supplenza che permette al precario di lavorare per 180 giorni.

I dubbi si presentano quando però occorre calcolare il punteggio derivato dalle supplenze brevi come ad esempio una supplenza di 10 giorni o di 20. E’ vero anche che per avere la certezza assoluta occorre aspettare l’emanazione del decreto con annessa tabella valutazione titoli, ma è anche vero che in genere questi calcoli (per le supplenze brevi, intendo) sono consolidati e ripetuti in tutte le tabelle come l’ultima ancora in vigore, quella emanata con il DM 308 del 15 maggio 2014.

Quanti punti valgono le supplenze brevi?

Per maturare un punto occorre una supplenza di 15 giorni, ma vediamo quanto occorre lavorare:

  • da 16 a 45 giorni 2 punti;
  • da 76 a 105 giorni 6 punti;
  • da 106 a 135 giorni 8 punti;
  • da 136 a 165 giorni 10 punti;
  • da 166 giorni in poi 12 punti.

Ricordo, e concludo, che tale servizio può essere prestato sia nelle scuole statali che in quelle paritarie, a questo punto non resta che attendere l’emanazione del decreto che aggiorna le graduatorie di istituto del 2017 – 2020.

Potrebbero interessarti anche...