La vendetta è un piatto che va servito freddo

La vendetta è un piatto che va servito freddo, potrebbe essere questa la esemplificazione della gara giocata in notturna tra il Palermo e la Juventusu finita 3 – 2 per i siciliani.
Nella gara di andata, la Juve aveva battuto per 6 – 0 i palermitani, questo costò La panchina a Colantuono e al suo posto venne richiamato Guidolin.
Ieri sera Colantuono, dopo aver riconquistata la panchina rosanero, si è “vendicato” grazie ad una doppietta di Amauri e al goal del 3 – 2 di Cassani. Grazie anche all’atteggiamento in campo dei suoi ragazzi, era da tempo, infatti, che non si vedeva in campo un Palermo così combattivo e determinato, che chiude il primo tempo in vantaggio di due goal grazie ad una doppietta dell’attaccante italilo-brasiliano. Nella ripresa la Juve, già in campo con il tridente Trezeguet-Del Piero e Iaquinta, riesce a pareggiare con Del Piero. Nei minuti finali la squadra di Ranieri rischia di vincere colpendo un palo su punizione di Trezeguet, ma ci pensa Cassani con un bolide dai trenta metri a superare Buffon e ad aggiudicarsi la gara. Vendetta servita, avrà pensato Colantuono.

Potrebbero interessarti anche...