Cancellare i brutti ricordi? Si può!

Sulla rivista Nature, è stato reso noto uno studio sui traumi e gli eventi che possono lasciare una traccia indelebile. Elizabeth Phelps della New York University, in un precedente studio ha testato con successo un metodo su topolini, oggi applicato con successo sulle persone. Lo scopo di questa ricerca è stato quello di trovare un procedimento per cancellare il brutto ricordo in maniera definitiva. Il trucco è quello di “riscrivere sopra” un fatto accaduto. L’importante è farlo entro poco tempo dal momento in cui il pensiero riporta alla mente quel tale ricordo doloroso o pauroso. All’atto pratico, la studiosa ha mostrato ad un gruppo di persone dei quadrati colorati, associati a delle lieve scosse. Il giorno dopo è stata ripetuta la procedura, evidenziando il timore delle persone verso quei quadrati ed il fastidio dei piccoli stimoli. Dopo poche ore però queste figure sono state mostrate più volte senza scosse, dimostrando che i pazienti non provavano più alcun timore perché non percepivano più alcun fastidio.

Constatando il fatto che l’esperimento è piuttosto interessante, ci sembra però di difficile attuazione. Dovremmo ricorrere in fretta ad un pensiero “sostitutivo” ma se non riuscite a farlo, ricorrete pure voi ai quadrati colorati!


Potrebbero interessarti anche...