Tassa sui turisti, dopo Roma potrebbe essere estesa ad altre città

Sul modello di Roma, la tassa sui turisti potrebbe essere applicata anche in altre città. Questa sembra essere una delle maggiori novità contenute nel decreto di attuazione del federalismo per la fiscalità municipale. La notizia, ripresa da QN è trapelata dopo l’incontro tra il ministro delle Riforme Roberto Calderoli e il presidente dell’Anci Sergio Chiamparino, anche se del tema avevano già parlato nell’ormai celebre incontro di Arcore il sindaco di Firenze Matteo Renzi e il premier Silvio Berlusconi. A Roma la tassa di soggiorno è in vigore dal 1 gennaio e varia da 1 a 3 euro a seconda dell’alloggio scelto.

via Club di Papillon


Potrebbero interessarti anche...