La dieta del sondino (NEC) è sicura?

Si chiama Nec (nutrizione enterale chetogena) e consiste in una sonda infilata nello stomaco che inietta 24 ore su 24 proteine liquide, liberando i chetoni che inibiscono la fame. Il metodo inventato dal dottor Cappello sta spopolando (lui e il suo staff inseriscono di media 100 sondini al giorno) e su Sette Giancarlo Dotto prova a seguire un paziente per tutta la durata del trattamento (circa dieci giorni). Il risultato: 8 chili persi di cui due subito ripresi e molte perplessità su tutta l’organizzazione. Categorica la condanna di Maria Gabriella Gentile, direttore della Struttura di Dietetica del Niguarda: “Non vi è alcuno studio scientifico che dimostri l’efficacia sia sul breve che sul medio periodo di questo trattamento e tantomeno – avverte la dottoressa Gentile – vi è alcuna analisi dei suoi possibili effetti negativi, anche gravi“.


Potrebbero interessarti anche...